tiamina (vitamina B1) prove

Naturale Standard® Monografia Paziente, Copyright © 2016 (). Tutti i diritti riservati. distribuzione commerciale proibito. Questa monografia è destinato solo a scopo informativo, e non deve essere interpretato come specifica consulenza medica. Si consiglia di consultare un operatore sanitario qualificato prima di prendere decisioni sulle terapie e / o le condizioni di salute.

Tiamina (scritto anche “tiamina”) è una vitamina, precedentemente noto come vitamina B1. La tiamina è stato uno dei primi composti riconosciuti come una vitamina.

La tiamina è coinvolto in molte funzioni del corpo, compreso il sistema nervoso e la funzione muscolare, il flusso di elettroliti dentro e fuori di cellule nervose e muscolari, la digestione e il metabolismo dei carboidrati. Molto poco tiamina è memorizzato nel corpo e l’esaurimento può avvenire entro 14 giorni. carenza di tiamina grave può portare a gravi complicazioni che coinvolgono il sistema nervoso, il cervello, i muscoli, il cuore e lo stomaco e l’intestino.

Chiave per gradi

disturbi metabolici

Le fonti alimentari di tiamina includono manzo, lievito di birra, legumi (fagioli, lenticchie), latte, noci, avena, arance, carne di maiale, riso, semi, grano, cereali integrali e lievito. Nei paesi industrializzati, il cibo a base di riso bianco o farina bianca è spesso arricchita con tiamina.

La tiamina è usato come parte di un trattamento per i disturbi metabolici e sintomi da carenza di tiamina, così come negli alcolisti. È stato studiato per altri usi, ma conclusioni sono carenti in questo momento.

Le dosi di seguito si basano sulla ricerca scientifica, pubblicazioni, uso tradizionale, o perizie. Molte erbe e integratori non sono stati accuratamente testati, e la sicurezza e l’efficacia non può essere provata. Marchi possono essere realizzati in modo diverso, con ingredienti variabili, anche all’interno della stessa marca. Le dosi inferiori potrebbero non essere applicabili a tutti i prodotti. Si consiglia di leggere le etichette dei prodotti, e discutere le dosi con un operatore sanitario qualificato prima di iniziare la terapia.

Le seguenti dosi sono gli Stati Uniti razione giornaliera raccomandata (RDA) di tiamina assunto per bocca: negli adulti 19 e più anziani, 1,2 milligrammi per i maschi e 1,1 milligrammi per le femmine, e nelle donne in gravidanza o che allattano di ogni età, 1,4 milligrammi. Dosi di 1-2 milligrammi sono state prese per bocca ogni giorno come integratore alimentare negli adulti. Nelle persone che hanno o sono a rischio di carenza di tiamina, 50 milligrammi di tiamina sono state prese per bocca ogni giorno, e le dosi di 50-100 milligrammi di tiamina sono stati iniettati in vena 3-4 volte al giorno.

Per la malattia di Alzheimer, 3 milligrammi di tiamina è stata presa per via orale al giorno in tre dosi divise per un massimo di un anno.

Per crampi mestruali, 100 milligrammi di tiamina è stata presa per via orale al giorno per tre mesi.

carenza di tiamina

Per l’epilessia, 50 milligrammi di tiamina è stata presa per via orale al giorno per sei mesi.

Alcolismo

Per il ritiro di alcol, 100 milligrammi di cloridrato di tiamina è stato iniettato nel muscolo o vena.

La nutrizione parenterale totale (TPN)

Per epatopatia alcolica, 100 milligrammi di tiamina è stato iniettato in vena.

Per coma o ipotermia (pericolosamente bassa temperatura corporea) di origine sconosciuta, 100 milligrammi di tiamina è stato iniettato nel muscolo o vena.

Il morbo di Alzheimer

Anemia

le prestazioni atletiche

Per carenza di tiamina causata da nutrizione fornita attraverso la vena, 100 milligrammi di tiamina è stato iniettato in vena.

Per la sindrome di Wernicke-Korsakoff (un disturbo del cervello causata da carenza di tiamina), 5-200 milligrammi di tiamina sono state iniettate nel muscolo o vena, talvolta in dosi frazionate per più di due giorni, o almeno 100 milligrammi di tiamina è stato iniettato nel il endovenosa o intramuscolare.

coaguli dei vasi sanguigni

Le seguenti dosi di tiamina presi per via orale sono considerati un adeguato apporto (AI): 0,2 milligrammi nei neonati 0-6 mesi; 0,3 milligrammi nei neonati 7-12 mesi; 0,5 milligrammi nei bambini di 1-3 anni; 0,6 milligrammi nei bambini di 4-8 anni, 0,9 milligrammi nei bambini 9-13 anni; 1,2 milligrammi nei maschi 14-18 anni, e 1 milligrammo nelle femmine 14-18 anni. La RDA per le donne incinte o che allattano di qualsiasi età è di 1,4 milligrammi al giorno.

Cancro

Questi usi sono stati testati negli esseri umani o animali. La sicurezza e l’efficacia non sono sempre stati dimostrati. Alcune di queste condizioni sono potenzialmente gravi e dovrebbero essere valutati da un operatore sanitario qualificato.

la prevenzione della cataratta

logica di classificazione

Gli usi di seguito si basano sulla tradizione o teorie scientifiche. Spesso non sono stati accuratamente testati negli esseri umani, e la sicurezza e l’efficacia non sono sempre stati dimostrati. Alcune di queste condizioni sono potenzialmente gravi e dovrebbero essere valutati da un operatore sanitario qualificato.

Tiamina può causare la pressione sanguigna bassa. Si consiglia cautela nelle persone che assumono farmaci che abbassano la pressione sanguigna.

Si consiglia cautela quando si usano farmaci che abbassano lo zucchero nel sangue. Le persone che assumono farmaci per il diabete per via orale o di insulina devono essere attentamente monitorati da un professionista sanitario qualificato, tra cui un farmacista. regolazioni farmaco può essere necessario.

Tiamina può anche interagire con gli agenti che agiscono sul sistema immunitario, gli agenti che migliorano le prestazioni atletiche, gli agenti che promuovono la minzione, agenti che curano le infezioni retrovirali (HIV), gli agenti che allargano i vasi sanguigni, gli agenti utilizzati per disturbi cardiaci, alcool, agenti di Alzheimer, antiacidi , antibiotici, agenti antitumorali, barbiturici, il controllo delle nascite assunto per bocca, destrosio, dicloroacetato, flumazenil, agenti dei tassi che regolano cardiaci, ifosfamide, la metformina, naloxone, gli agenti del sistema nervoso, bloccanti neuromuscolari, analgesici, fenitoina, ormone tiroideo, tabacco, e agenti per la perdita di peso.

Si consiglia cautela quando si utilizza erbe o integratori che possono abbassare lo zucchero nel sangue. i livelli di glucosio nel sangue possono richiedere il controllo, e le dosi possono avere bisogno di regolazione.

Tiamina può causare la pressione sanguigna bassa. Si consiglia cautela in persone che prendono le erbe o integratori che abbassano la pressione sanguigna.

Tiamina può anche interagire con le erbe di Alzheimer e integratori, antiacidi, antibatterici, erbe antitumorali e integratori, benfotiamina, noci di betel, il controllo delle nascite assunto per bocca, la frequenza cardiaca che regolano erbe e integratori, erbe e integratori che colpiscono il sistema immunitario, erbe e integratori che migliorano le prestazioni atletiche, erbe e integratori che promuovere la minzione, erbe e integratori che si allargano i vasi sanguigni, erbe e integratori utilizzati per i disturbi cardiaci, coda di cavallo, le erbe del sistema nervoso e integratori, erbe neuromuscolari e integratori, antidolorifici, polifenoli, sedativi, le erbe della tiroide e integratori, tabacco, vitamine ed erbe di perdita di peso e integratori.

Questa informazione si basa su una revisione sistematica della letteratura scientifica, ed è stata peer-reviewed e curato da collaboratori alla collaborazione Naturale di ricerca standard ().

metodologia monografia

Allithiamine, aneurina, aneurina HCl, aneurina mononitrato, fattore antiberiberi, vitamina antiberiberi, fattore antineuritic, vitamina antineuritic, anurine, B-complesso vitaminico, benfotiamina, beta-idrossi-ethylthiazolium cloruro, sulfotiamine, cloruro di tiamina, tiamina difosfato, tiamina cloridrato, tiamina cloridrato, tiamina monofosfato (TMP), nitrato di tiamina, pirofosfato di tiamina (TPP), tiamina tetraidrofurfurilico disolfuro, tiamina trifosfato (TTP), tiamina, cloruro di tiamina, difosfato tiamina, tiamina HCl, cloridrato di tiamina, monofosfato di tiamina (TMP), nitrato di tiamina, tiamina pirofosfato (TPP), tiamina tetraidrofurfurilico disolfuro, trifosfato tiamina (TTP), thiaminium cloruro di HCl, thiaminium cloruro cloridrato.

fonti alimentari di tiamina: manzo, lievito di birra, legumi (fagioli, lenticchie), noci, avena, carne di maiale, riso, semi, grano, cereali integrali, lievito, frutta (come le arance), latte, prodotti lattiero-caseari, e fortificate riso bianco o prodotti di farina bianca.

La statunitense Food and Drug Administration non strettamente regolamentare erbe e integratori. Non vi è alcuna garanzia di forza, la purezza o la sicurezza dei prodotti, e gli effetti possono variare. Si deve sempre leggere le etichette dei prodotti. Se si dispone di una condizione medica, o se sta assumendo altri farmaci, erbe o integratori, si dovrebbe parlare con un operatore sanitario qualificato prima di iniziare una nuova terapia. Consultare un medico immediatamente se si verificano effetti collaterali.

Evitare in persone con allergia nota o la sensibilità a tutte le parti in integratori tiamina. , rare reazioni allergiche pericolose per la vita sono stati riportati dopo dosi multiple di tiamina iniettato nella vena, muscolo, o la pelle.

atassia cerebellare (disturbo del movimento a causa di danni alle cellule cerebrali)

La tiamina è probabilmente sicuro se assunto per via orale giornaliera in quantità considerate RDA: negli adulti 19 e più anziani, 1,2 milligrammi per i maschi e 1,1 milligrammi per le femmine, e nelle donne in gravidanza o che allattano di ogni età, 1,4 milligrammi. La tiamina è probabile sicuro in adulti come integratore se assunto per via orale al giorno in dosi di 1-2 milligrammi. La tiamina è probabile sicuro in persone con oa rischio di carenza di tiamina, in dosi di 50 mg per via orale quotidiana. Le seguenti dosi di tiamina sono probabili al sicuro nei bambini se assunto per via orale giornaliera: 0,2 milligrammi nei neonati 0-6 mesi; 0,3 milligrammi nei bambini 7-12 mesi; 0,5 milligrammi nei bambini 1-3 anni; 0,6 milligrammi nei bambini 4-8 anni, 0,9 milligrammi nei bambini 9-13 anni; 1,2 milligrammi nei maschi 14-18 anni, e 1 milligrammo nelle femmine 14-18 anni di età.

Arterie ostruite

Le seguenti dosi di tiamina sono considerati possibilmente sicura: 50-100 mg per via orale al giorno per 3-6 mesi; 50-100 milligrammi iniettati nella vena 3-4 volte al giorno, e 5-200 milligrammi iniettati nel muscolo cinque dosi suddivise in due giorni.

Tiamina può causare la pressione sanguigna bassa. Si consiglia cautela in persone che hanno la pressione bassa o quelli che prendono farmaci che abbassano la pressione sanguigna.

Si consiglia cautela nelle persone con diabete o glicemia alta, e in quelle che assumono farmaci, erbe o integratori che influenzano zucchero nel sangue o che allargare i vasi sanguigni.

Usare con cautela nelle donne che allattano, le persone che hanno i tassi anormali del cuore, e quelli sottoposti a chemioterapia.

Evitare alte dosi di tiamina iniettate nella vena o il cervello. Evitare di dosi più elevate di quelle che si trovano nei prodotti commercializzati, a meno che sotto la consulenza di un professionista della salute.

Evitare in persone con allergia nota o la sensibilità a tutte le parti in integratori tiamina.

Evitare di utilizzare in assenza di vitamina B6 e nicotinamide, come potrebbe verificarsi un danno cerebrale pericolo di vita.

Coma / ipotermia di origine sconosciuta

Tiamina può causare sonnolenza, eccitazione, cambiamenti immunitari, aumento del rischio di cancro, il rilassamento muscolare, convulsioni (quando iniettato in vena o il cervello), irritazione della pelle (bruciore o prurito), rallentamento del battito cardiaco, variazioni di peso, e ampliato i vasi sanguigni.

Morbo di Crohn

La RDA per le donne incinte o che allattano di qualsiasi età è di 1,4 milligrammi al giorno.

complicanze del diabete

Vi è una mancanza di prove scientifiche sull’uso di tiamina durante la gravidanza o l’allattamento. Usare con cautela in donne che allattano.

Epilessia

Insufficienza cardiaca

Balakumar P, Rohilla A, Krishan P, et al. Il potenziale terapeutico multiforme di benfotiamina. Pharmacol Res 2010,61 (6):. 482-488; Butt AM, Tahir S, Nasrullah I, et al. Mycoplasma genitalium: uno studio genomica comparativa delle vie metaboliche per l’identificazione di farmaci e di vaccini obiettivi. Infect.Genet.Evol 2012,12 (1):. 53-62; Donnino MW, Cocchi MN, Smithline H, et al. chirurgia del trapianto di bypass coronarico esaurisce i livelli di tiamina nel plasma. Nutrizione 2010,26 (1):. 133-136; Frank P e Crookes PF. A breve e lungo termine chirurgico di follow-up del paziente chirurgico postbariatric. Gastroenterol.Clin Nord Am 2010,39 (1):. 135-146; Jesse S e Ludolph AC. [Tiamina, piridossina e cobalamina. Dal mito alla farmacologia e la pratica clinica]. Nervenarzt 2012,83 (4):. 521-532; presentazioni Kumar N. neurologiche di carenze nutrizionali. Neurol.Clin 2010,28 (1):. 107-170; Lima LF, Leite HP, e Taddei JA. Le concentrazioni tiamina nel sangue nei bambini al momento dell’ammissione al reparto di terapia intensiva: fattori di rischio e significato prognostico. Am J Clin Nutr 2011,93 (1):. 57-61; Lombardi G, Zustovich F, Nicoletto MO, et al. Ruolo importante di tiamina nel prevenire l’encefalopatia ifosfamide-indotta. J Oncol Pharm Pract 2010,16 (2):. 135-136; Manzanares W e la supplementazione di Hardy G. tiamina nel paziente critico. Cura Curr.Opin.Clin.Nutr.Metab 2011,14 (6):. 610-617; Martel F, R Monteiro, e Calhau C. Effetti dei polifenoli sul trasporto intestinale e placentare di alcuni composti bioattivi. Nutr Res Rev 2010,23 (1):. 47-64; Rogovik AL, Vohra S, e Goldman RD. considerazioni di sicurezza e le potenziali interazioni di vitamine: vitamine dovrebbero essere considerati farmaci? Ann Pharmacother 2010,44 (2):. 311-324; Smit AJ e Gerrits EG. autofluorescenza della pelle come una misura della deposizione prodotto finale glicazione avanzata: un indicatore di rischio romanzo nella malattia renale cronica. Curr Opin.Nephrol.Hypertens 2010,19 (6):. 527-533; Tabarki B, Al-Shafi S, Al-Shahwan S, et al. malattia biotina-sensibile gangli basali rivisitato: clinica, radiologica, e scoperte genetiche. Neurology 1-15-2013,80 (3):. 261-267; Thorarinsson BL, Olafsson E, Kjartansson O, et al. [Encefalopatia di Wernicke negli alcolisti cronici]. Laeknabladid 2011,97 (1):. 21-29; Zhou K, Zhao R, Geng Z, et al. Associazione tra vitamine del gruppo B e trombosi venosa: revisione sistematica e una meta-analisi di studi epidemiologici. J.Thromb.Thrombolysis 2012,34 (4): 459-467.

Questa monografia evidence-based è stato preparato dalla collaborazione Natural Research standard

disfunzione renale

Crampi alle gambe

Dolori mestruali

malattie mitocondriali

carenza di piruvato deidrogenasi (PDH)

Reumatismi (problemi articolari)

disturbo dell’articolazione temporomandibolare (ATM)

carenza di tiamina (anziani)

Le fratture dell’anca

Utilizza basata sulla tradizione o la teoria