test toraciche sindrome dello e la diagnosi

Diagnosi di sindrome dello stretto toracico può essere difficile perché i sintomi e la loro gravità può variare notevolmente tra le persone con la malattia. Per diagnosticare la sindrome dello stretto toracico, il medico può rivedere i sintomi e la storia medica e condurre un esame fisico.

test di provocazione sono progettati per riprodurre i sintomi. Le prove possono aiutare il medico a determinare la causa della sua condizione e aiutare a escludere altre cause che possono avere sintomi simili.

In questi test, il medico può chiedere di muovere le braccia, collo o spalle in varie posizioni. Il medico valuterà i sintomi e si esaminerà in diverse posizioni.

test di provocazione

Per confermare la diagnosi di sindrome dello stretto toracico, il medico può ordinare uno o più dei seguenti test

La tomografia computerizzata (TC). Una TC utilizza i raggi X per ottenere immagini a sezione trasversale del corpo. Un colorante può essere iniettato in una vena per visualizzare i vasi sanguigni in modo più dettagliato (angio-TC).

prove di studio di imaging e nervose

Una scansione TC può identificare la posizione e la causa di vasi sanguigni (vascolare) compressione.

La risonanza magnetica (MRI). Una risonanza magnetica utilizza le onde radio potenti e magneti per creare una visione dettagliata del vostro corpo.

Il medico può utilizzare una risonanza magnetica per determinare la posizione e la causa di vasi sanguigni (vascolare) compressione. Una risonanza magnetica può rivelare anomalie congenite, come ad esempio una fascia fibrosa che collega la colonna vertebrale al costola o una costola cervicale, che può essere la causa dei sintomi.

I medici spesso non utilizzare questo test per diagnosticare la sindrome dello stretto toracico. Tuttavia, i test di imaging possono escludere altre condizioni che possono causare i sintomi, come le condizioni della colonna vertebrale o del cervello.

Arteriografia e flebografia. In questi test, il medico inserisce un tubo sottile e flessibile (catetere) attraverso una piccola incisione, di solito nel vostro inguine. Il catetere viene spostato attraverso le principali arterie in arteriografia, o nelle vene in flebografia, ai vasi sanguigni interessati. Poi il medico inietta un colorante attraverso il catetere di mostrare le immagini a raggi X delle arterie o le vene.

I medici possono controllare per vedere se si dispone di una vena o arteria compressa. Se una vena o un’arteria ha un coagulo, i medici possono somministrare farmaci attraverso il catetere di sciogliere il coagulo.