il danno del nervo del diabete

Tendenze del diabete

La neuropatia diabetica è un disordine nervi causati dal diabete. I sintomi della neuropatia includono intorpidimento e, talvolta, dolore alle mani, piedi o gambe. danni ai nervi causati dal diabete può anche portare a problemi con gli organi interni, come il tratto digestivo, il cuore e gli organi sessuali, causando indigestione, diarrea o stitichezza, vertigini, infezioni della vescica, e l’impotenza. In alcuni casi, la neuropatia può divampare improvvisamente, causando debolezza e perdita di peso. La depressione può seguire. Mentre alcuni trattamenti sono disponibili, un grande sforzo di ricerca è ancora necessaria per capire come il diabete colpisce i nervi e per trovare trattamenti più efficaci per questa complicazione.

Uno studio clinico di 10 anni che ha coinvolto 1.441 volontari con insulina-dipendente del diabete (IDDM) è stato recentemente completato dal National Institute of Diabetes e Digestiva e malattie renali. Lo studio ha dimostrato che mantenere i livelli di zucchero nel sangue più vicino alla gamma normale possibile rallenta l’insorgenza e la progressione della malattia ai nervi causati dal diabete. Il Diabetes Control and Complications Trial (DCCT) hanno studiato due gruppi di volontari: coloro che hanno seguito una routine di gestione del diabete di serie e quelli che intensive loro diabete. Le persone del gruppo di gestione intensiva hanno preso iniezioni multiple di insulina al giorno o utilizzare una pompa di insulina e monitorato la loro glicemia almeno quattro volte al giorno per cercare di abbassare i loro livelli di glucosio nel sangue a valori normali. Dopo 5 anni, prove di funzione neurologica mostrato che il rischio di danni ai nervi è stato ridotto del 60 per cento nel gruppo intensivo gestito. La gente nel gruppo di trattamento standard, la cui media di glucosio nel sangue i livelli erano più alti, avevano tassi più elevati di neuropatia. Sebbene il DCCT incluso solo i pazienti con IDDM, i ricercatori ritengono che le persone con diabete non insulino-dipendente potrebbero anche beneficiare di mantenere bassi livelli di glucosio nel sangue.